info@portafuturobari.it
 

Porta Futuro Bari

OPERATORI GIUDIZIARI MINISTERO DELLA GIUSTIZIA - AVVISO UNICO REGIONALE

Bandi, Concorsi e Borse di Studio

Informazioni generali:

Con Determinazione n.0198 del 22.11.2019, che revoca le precedenti determinazioni dirigenziali(n. 166, 167 e 168 del 07.11.2019) è stato pubblicato sul sito, sezione albo pretorio, di ARPAL - Agenzia Regionale Politiche Attive Lavoro - l'avviso unico di selezione pubblica ex articolo 16 L  56/87 mediante avviamento numerico di soggetti iscritti ai CPI per l’assunzione e il modulo di domanda per:
– 15 unità con il profilo professionale di Operatore Giudiziario (area II –  fascia economica F1) con rapporto di lavoro a T.I. per la  copertura di posti vacanti presso il Ministero della Giustizia – Distretto  Corte d’Appello di Bari – Sede di Bari;
– 4 unità con il profilo professionale di Operatore Giudiziario (are II – fascia economica F1) con rapporto di lavoro a T.I. per la copertura di posti vacanti presso il Ministero della Giustizia – Distretto Corte d’Appello di Bari – Sede di Trani;
– 7 unità con il profilo professionale di Operatore Giudiziario (area II – fascia economica F1) con rapporto di lavoro a T.I. per la copertura di posti vacanti presso il Ministero della Giustizia – Distretto Corte d’Appello di Bari – Sede di Foggia.
Dando seguito all'Avviso di Selezione del Ministero della Giustizia pubblicato in G.U. 4° serie speciale n. 80 del 08.10.2019.
I candidati che saranno assunti svolgeranno le mansioni del profilo professionale di Operatore Giudiziario (area II - fascia economica Fil:
Specifiche professionali
  • Conoscenze tecniche di base per lo svolgimento dei compiti assegnati, acquisibili con la scuola dell'obbligo;
  • capacità manuali e/o tecnico-operative riferite alla propria qualificazione e/o specializzazione, relazioni con
  • capacità organizzative di tipo semplice.
Contenuti professionali
  • Attività lavorative di collaborazione, amministrativa e/o tecnica, ai processi organizzativi e gestionali connessi al proprio settore di competenza. Personale che svolge attività di sorveglianza degli accessi, di regolazione del flusso del pubblico cui forniscono eventualmente le opportune indicazioni, di . reperimento, riordino ed elementare classificazione dei fascicoli, atti e documenti, dei quali curano ai fini interni lo tenuta e custodia, nonché attività di ufficio di tipo semplice che richieda anche l'uso di sistemi informatici, di ricerca ed ordinata presentazione, anche a mezzo dei necessari supporti informatici, dei diversi dati necessari per lo formazione degli atti attribuiti alla competenza delle professionalità superiori; lavoratori che supportano le professionalità superiori, seguendone le direttive, nell'attività di digitalizzazione e nella gestione telematica non complessa degli atti anche avvalendosi dei sistemi informatici in uso. Lavoratori incaricati della custodia e della vigilanza dei beni e degli impianti dell'amministrazione; lavoratori adibiti ad una postazione telefonica con compiti di inoltrare le relative comunicazioni e di fornire eventualmente le opportune indicazioni al pubblico. Lavoratori addetti allo chiamato all'udienza.

 

Tutti i dettagli del bando sono reperibili sul sito https://arpal.regione.puglia.it/albo-pretorio/?action=visatto&id=238

Requisiti:

Possono partecipare alla selezione coloro che alla data del 27.10.2019 (data antecedente alla richiesta di avviamento pervenuta dal Ministero della Giustizia) risultavano iscritti negli elenchi anagrafici di uno dei Centri per l’impiego della Regione Puglia.

in possesso dei seguenti requisiti e iscritti al Cpl di competenza alla data dell'8 ottobre 2019:
. Età non inferiore ai 18 anni
.Possesso del diploma di istruzione secondaria di primo grado (scuola media inferiore)
.cittadinanza italiana o di altro Stato appartenente all'Unione Europea, come previsto dall'art.38 del D.lgs 165/2001, fatte salve le eccezioni di cui al D.C.P.M. 7.02.94, n.174 e successive modificazioni
.non essere escluso dall'elettorato politico attivo
.idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni proprie del profilo professionale richiesto  
. qualità morali e di condotta di cui all'art. 35, co. 6, del Decreto Legislativo n. 165/2001
.non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per resti che comportano l'interdizione dai pubblici uffici
.per gli iscritti di sesso maschile, nati entro il 31.12.1985, posizione regolare nei riguardi degli obblighi di
leva secondo la vigente normativa italiana
.non essere stato destituito o dispensato dall'impiego ovvero licenziato per motivi disciplinari o a seguito di condanna penale e, inoltre, non essere stato dichiarato decaduto da un impiego pubblico a seguito dell'accertamento che l'impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile
. siano privi di occupazione ai sensi D. Lgs. 150/2015 ovvero occupati ai sensi dell'art. 4 co. 15 quater del Decreto Legge n. 4/2019, convertito in Legge 26/2019 recante "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4, recante disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni" che considera in stato di disoccupazione anche i lavoratori il cui reddito da lavoro dipendente o autonomo corrisponde a un'imposta lorda pari o inferiore alle detrazioni spettanti ai sensi dell'articolo 13 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917

Modalità di partecipazione:

La presentazione delle candidature potrà avvenire dalle ore 8.30 del 09/12/2019 alle ore 11.30 del 13/12/2019

I soggetti in possesso dei requisiti di cui al punto 1 del presente Avviso dovranno presentare domanda esclusivamente sull'apposito modello (allegato 2) disponibile presso tutti i centri per l'impiego della Regione Puglia e/o scaricabile dal sito dell' Arpal Puglia https://arpal.regione.puglia .it.

La domanda di partecipazione (allegato 2) deve pervenire secondo le seguenti modalità:

• consegna personale dell'istanza c/o il Centro per l' impiego di appartenenza secondo il luogo di residenza/domicilio dal 09/12/2019 al 13/12/2019 negli orari di apertura al pubblico degli uffici;

• trasmissione tramite PEC dalle ore 8.30 del 09/12/2019 alle ore 11.30 del 13/12/2019 all'indirizzo del Centro per l'impiego di propria competenza indicato in elenco allegato.

AI momento della presentazione della domanda l'interessato dovrà essere munito di:

• Documento di riconoscimento in corso di validità e fotocopia;

• Certificazione ISEE ordinario o corrente in corso di validità rilasciata sulla base della normativa vigente (rilasciato dal CAF o dali' Inps)

 

Gli interessati a partecipare al presente avviamento, in alternativa alla presentazione presso i centri per l'impiego di competenza, possono inoltrare la domanda (di cui all'allegato 2) attraverso posta certificata PEC all'indirizzo del CPI di propria competenza indicato in elenco allegato alla Determinazione.

Scadenza:

venerdì 13 dicembre 2019